Descrizione Progetto

Fonte immagine: Foto di fausto manasse da Pixabay

UMBRIA IN FIORE

 

Dal 21 al 23 Giugno 2024

 

Prenota escursione

PROGRAMMA:

Venerdì 21 Giugno: ASSISI

Partenza con bus GT. Arrivo ad Assisi e visita guidata della città. Arroccata in cima a una collina che guarda sulla valle, è rimasta uguale nei secoli e ha svolto un ruolo importantissimo nella storia del mondo: da qui partì San Francesco alla volta del cambiamento della Chiesa Cattolica. La passeggiata ci consentirà di visitare la Basilica di San Francesco, costruita sulla tomba del Santo e affrescata da pittori eccezionali tra cui Giotto. Passeremo dalla Piazza del Comune dove potremo ammirare il tempio romano della Minerva, proseguiremo con la Chiesa Nuova con la casa paterna di San Francesco; la chiesa è dedicata alla conversione del Poverello di Assisi. Tra i luoghi storici figura anche l’Oratorio di San Francesco piccolino, dove secondo la leggenda nacque San Francesco. Da non perdere infine sarà la Basilica di Santa Chiara, costruita sulla tomba della Santa. La chiesetta è in stile gotico-umbro e conserva il celebre Crocefisso di San Damiano, che parlò a San Francesco. A seguire, visita di un lavandeto. Assisi è il luogo ideale per la coltivazione della lavanda grazie al suo clima temperato e ai terreni fertili ed infatti le colline circostanti offrono un ambiente perfetto per la crescita della pianta. Pranzo libero lungo il percorso; sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Sabato 22 Giugno: CASTELLUCCIO – NORCIA – VALLO DI NERA

Dopo la prima colazione in hotel partenza per Pian Grande, da cui potremo ammirare il borgo di Castelluccio, che domina l’omonimo altopiano. Sotto l’altipiano originariamente si trovava un lago che, prosciugandosi nel corso dei millenni, ha lasciato il posto a un vasto piano conosciuto oggi come Piana di Castelluccio, che copre un’area di 15 chilometri quadrati: tra fine maggio e la metà di luglio l’altopiano si tinge di colori che variano dal giallo ocra al rosso. Con una passeggiata di circa 1,5 km, potremo stupirci di fronte alle specie floreali della zona: genzianelle, narcisi, violette, ranuncoli, asfodeli e trifogli. La prima parte del percorso, leggermente in discesa, è composta da ciottoli e ci consentirà di avere la vista sulla Valle, sul Monte Vettore e sul Pian Grande. Il Pian Grande, oltre allo spettacolo della fioritura, ospita il famoso bosco a forma d’Italia dei Sibillini, alle pendici di Poggio di Croce, che fu realizzato nel 1961, in occasione della Festa della Montagna, per celebrare il primo centenario dell’unità della nazione. Attraverseremo poi la suggestiva piana di Castelluccio, attraverso dei passaggi specifici che permettono di ammirare da vicino la fioritura. Proseguimento per Norcia, borgo intriso di misticismo e artigianalità: la cittadina è famosa per la lavorazione dei salumi. Sosta in una norcineria per una degustazione di prodotti tipici. A seguire visita guidata del borgo. Con la tipica facciata a capanna e il grande rosone centrale, la Basilica di San Benedetto costruita tra il 1290 e il 1338 presenta un interno ricco di marmi policromi. (Per i danni provocati dal terremoto del 2016 non è però visitabile). Nelle vicinanze il Portico delle Misure, che fungeva come mercato al coperto per i cereali (il terremoto del 2016 ha provocato il crollo del porticato e ne ha distrutto l’area: i pesanti contenitori in pietra destinati alla misurazione delle merci sono riemersi dagli scavi). Visiteremo anche il Duomo di Santa Maria Argentea, risalente alla fine del 1500, che rappresenta un classico dello stile rinascimentale al cui interno si trovano diversi dipinti del 1600 e il 1700. Proseguimento per Vallo di Nera, importante centro agricolo fin dall’antichità e annoverato tra i Borghi più belli d’Italia. Le case in pietra, addossate le une alle altre, ci riporteranno indietro ad atmosfere di altri tempi. All’interno della Portella, una delle due porte di accesso al centro storico, vi è la sede della Casa dei Racconti, un centro di documentazione della letteratura tradizionale orale. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

Domenica 23 Giugno: SPOLETO – RIENTRO

Prima colazione in hotel. Partenza per Spoleto, incontro con la guida e visita della città. La Rocca Albornoz e il Ponte delle Torri rendono la città una scenografia d’autore: i profili, che si stagliano sulle dolci colline umbre, rivelano una perfetta armonia tra costruzioni e natura. Immancabile nella visita è Piazza del Duomo, che con la sua famosa scalinata di Via dell’Arringo, è una delle piazze più fotografate d’Italia. Diventata famosa con la serie “Don Matteo”, con il Duomo alle spalle, presenta altri edifici degni di nota: il Teatro di Caio Melisso, uno dei più eleganti d’Italia, la Chiesa della Madonna d’Oro risalente al 1527, la Chiesa di Sant’Eufemia, unica e sola chiesa umbra a possedere i matronei (loggiati interni riservati alle donne). Il portico rinascimentale e la facciata, illuminata dal superbo mosaico del Cristo benedicente di Solterno, rendono la visione del Duomo decisamente armonica. Al fianco della chiesa si erge un imponente campanile. All’interno del Duomo sono conservati diversi affreschi, e quello più importante è certamente l’ultima opera di Filippo Lippi “Le Storie della Vergine”, dipinto dopo la metà del 1400. Anche se Piazza del Duomo è la più amata, Piazza del Mercato non è da meno. Per secoli qui si è tenuto il mercato cittadino, mentre oggi è un luogo di incontro animato da bar, botteghe e interessanti palazzi. Degna di nota è certamente la fontana, che dal 1200 porta acqua dal Monteluco fino al centro città.  Superando l’Arco di Druso, arriveremo alla Fontana del Mascherone, che prende il nome dall’imponente maschera umana incorniciata di alloro dalla cui bocca fuoriesce l’acqua. Infine, non mancherà uno sguardo al Teatro Romano risalente al I secolo a.C., la cui struttura conserva ancora le 27 scalinate su cui prendevano posto gli spettatori, il palcoscenico e lo spazio riservato all’orchestra.

Pranzo con menù tipico. Rientro in serata.

 N.B. L’ordine di effettuazione delle visite può variare in loco a discrezione dei nostri tour leader al fine di garantire la migliore riuscita del tour.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE  € 445,00

GARANZIA ANNULLAMENTO OBBLIGATORIA (non rimborsabile) € 15,00

Supplemento singola  € 85,00

SCONTO TESSERATI CISL € 10,00

Acconto euro 165,00; saldo 20 giorni prima della partenza

MINIMO 30 PARTECIPANTI – DOCUMENTI NECESSARI: CARTA D’IDENTITA’ in corso di validità

 LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in bus GT con partenza da Oggiono, Lecco, Cernusco L., Vimercate, Monza-stadio (1^fila bus con suppl € 25,00 a persona, 2^ e 3^ fila suppl. € 20,00 a persona), sistemazione in hotel 3/4*; pasti come da programma incluso ½ acqua + ¼ vino (menù fissi-intolleranze da comunicare alla prenotazione), visite guidate come da programma, ingresso alla Basilica di San Francesco ad Assisi, incaricato agenzia, noleggio sistema radiocuffie; assicurazione medico bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:  Tassa di soggiorno, eventuali ingressi dove non indicati (Ingresso facoltativo al Teatro Romano di Spoleto € 4,00 a persona da pagare in loco), mance, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

*Condizioni, assicurazioni, garanzia annullamento, termini di vendita e penali recesso consultabili e scaricabili sul sito internet www.grignaexpress.it